Il presente sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie, la presa visione e l'accettazione della relativa informativa.

La strega della montagna

di GRAZIA ABBA’

Tratto dalla favola di Gloria Cecilia Diaz 

Alina non è una cattiva strega, è solo che non sa volare. Andando a sbattere continuamente contro gli alberi della sua montagna piccola si riempie di graffi e lividi ogni volta che tenta di spiccare il volo. La giovane strega non ammette il suo errore e incolpa la foresta, minacciandola senza rimorsi di raderla al suolo. Dopo lunghe riflessioni, gli alberi, con l’aiuto di tutte le creature che popolano la foresta, richiedono timorosi l’aiuto delle altre streghe, esperte nel volo con la scopa. Grazie al loro intervento, Alina capisce il suo errore e accetta di prendere lezioni per imparare a volare al di sopra degli alti fusti della montagna piccola.

 

La drammatizzazione di quest’opera buffa ha dato al coro di voci bianche NUOVE ARMONIE la possibilità di esplorare la propria voce in maniera innovativa e di conoscere meglio la propria corporeità attraverso una recitazione realizzata in gruppo. Le melodie de La Strega della Montagna sono fresche, semplici ma allo stesso tempo originali. Le varie situazioni della favola sono vivacizzate dall’uso alternato del coro parlato e cantato, accompagnato dal pianoforte, dai flauti e, talora, da gesti-suono.

Accompagnamento al pianoforte a cura della prof.ssa Luisa Favaro. 

Rappresentazioni:

  • Villa Savioli, Abano Terme – prova generale aperta al pubblico, 13.05.2011
  • Sala parrocchiale di Monteortone (abano Terme), 15.05.2011
  • O.I.C. Padova, 20.05.2011
  • Villa Savioli, Abano Terme, 28/05/2011, con la partecipazione del gruppo Nuova Idea
  • Lezione concerto per le scuole primarie G. Pascoli, Giovanni XXIII e F. Busonera di Abano Terme, 24.09.2011
nuovearmonie.jpg